mag 27, 2021
CONFRONTO TRA ISTITUZIONI E PROFESSIONALITÀ COINVOLTE NEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI PER COMPRENDERE LE NECESSITÀ E PROGRAMMARE GLI INTERVENTI NEL SISTEMA DEL WELFARE PUGLIESE

Mercoledì 26 maggio si è tenuto l'incontro tra l'assessore Rosa Barone dell'assessorato al Welfare, Diritti e Cittadinanza della Regione Puglia, il presidente dell'Ordine degli Psicologi Vincenzo Gesualdo, la vicepresidente Vanna Pontiggia e il coordinatore della Commissione Psicologia della Salute delle Politiche Sociali e del Terzo Settore. Tra i temi al centro dell'incontro la psicologia scolastica, l'attuale regolamento regionale del Welfare e i Piani di Zona.

L'assessore ha sottolineato l'importanza di poter fruire di un confronto con tutte le professionalità che operano nei servizi socio-assistenziali e in special modo con la categoria degli psicologi. "L'Ordine è pronto a dare il suo contributo in una logica di multidisciplinarietà - afferma il dott. Gesualdo - nell'interesse prioritario dei cittadini".

L'intervento dello psicologo può essere inserito all'interno del perimetro delineato dal Protocollo ANCI e CNOP, dalla Legge Regionale 19 del 2006 e dal Regolamento Regionale del 2007 modificato nel 2021" prosegue il Presidente dell'Ordine.

"Riteniamo che si debba porre particolare attenzione alle necessità di bambini e adolescenti" afferma la dott.ssa Pontiggia. “Sono le fasce della popolazione che hanno pagato di più in termini di sofferenza psicologica durante la pandemia".

"È necessaria una revisione dei regolamenti regionali per dare giusta rappresentanza allo psicologo nei servizi territoriali" aggiunge il dott. Geremia Capriuoli, che fa presente come "nelle ultime modifiche ai regolamenti regionali, la funzione e il ruolo dello psicologo sia stato minimizzato".

L’assessore Barone, a conclusione dell'incontro, ha annunciato nuovi incontri per raccogliere le proposte dell'Ordine e per rendere più funzionale la presenza degli psicologi nel sistema welfare pugliese.

"Ringraziamo l'assessore per l'interesse mostrato sui temi discussi e ribadiamo nostra piena disponibilità a collaborare attivamente con l'assessorato per la realizzazione di un sistema di welfare in Puglia che tenga conto delle esigenze, anche di benessere psicologico, dei cittadini pugliesi" conclude il dott. Gesualdo.

Condividi:

Torna indietro