set 14, 2021
DIPENDENZA DA DROGHE E ALCOL TRA ADOLESCENTI: ANCHE GLI PSICOLOGI DI PUGLIA AL TAVOLO TECNICO DOMANI IN PREFETTURA A LECCE

DIPENDENZA DA DROGHE E ALCOL TRA ADOLESCENTI: ANCHE GLI PSICOLOGI DI PUGLIA AL TAVOLO TECNICO DOMANI IN PREFETTURA A LECCE

Partono i lavori dopo la sigla del Protocollo di intesa firmato a luglio

Il protocollo d'intesa siglato a luglio per la prevenzione e lo studio delle malattie respiratorie da droga e disagio giovanile, promosso dall'Associazione per le malattie respiratorie da droga A-MaRe-D con la Prefettura di Lecce, la Provincia e vari Enti a cui anche l'Ordine degli psicologi di Puglia ha aderito con impegno, trova già un primo importante momento di confronto nel Tavolo Tecnico convocato a Lecce, con tutti i firmatari dell'accordo.

Domani, martedì 14 settembre, la dottoressa Laura Corvaglia, Consigliera dell'Ordine e delegata dal Presidente Vincenzo Gesualdo, parteciperà all'incontro in Prefettura a Lecce.

"Il problema delle dipendenze da alcol e droga è diffusissimo, soprattutto tra i ragazzi" afferma la psicologa, ben consapevole dei quotidiani episodi di violenza, sia individuale che di gruppo. "Non si può più aspettare, bisogna intervenire e occorre farlo su più fronti” continua la dottoressa Corvaglia. “Prevenire in tutte le sedi immaginabili e curare anche laddove non ci sia la volontà di farlo. L'alcol, ancor più della droga, è facilmente reperibile da chiunque, sappiamo bene quanto sia facile acquistarlo senza particolari controlli che ne ostacolino la vendita anche ai minorenni. Spesso il problema trova esordio a partire da un bisogno di appartenenza gruppale che a sua volta ha origini molto profonde”.

Laura Corvaglia intende fare un invito al soggetto più importante della nostra società: "Le famiglie vanno accompagnate e informate. Molto spesso ci si spaventa o ci si vergogna ma il percorso deve iniziare e la nostra categoria mette in campo una reale disponibilità che, anche grazie al Protocollo d'intesa, potrà davvero intervenire in modo efficace".

Condividi:

Torna indietro