mag 20, 2020
INDIFESI NELLA PROPRIA CASA, ANZIANA MADRE AGGREDITA DAL FIGLIO VIOLENTO

INDIFESI NELLA PROPRIA CASA, ANZIANA MADRE AGGREDITA DAL FIGLIO VIOLENTO

L'arresto del 49enne arrestato a Surbo per aver maltrattato l'anziana, il presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Gesualdo "Attivare il codice rosso per i più deboli"

All'ennesima richiesta di denaro, l'attacco d'ira dell'uomo ha spaventato per l'ennesima volta l'anziana madre di 85 anni, tanto da portarla a sporgere denuncia e chiamare le forze dell'ordine. "Le violenze fisiche non sono state fortunatamente gravi tanto quanto quelle psicologiche, e sarebbe un errore sottovalutarle".

Il presidente dell'Ordine degli psicologi Vincenzo Gesualdo commenta la vicenda di Surbo, e mette in guardia le vittime di soprusi casalinghi: "Non bisogna aver paura di denunciare e chiedere aiuto. L'emergenza sanitaria ha rappresentato un momento di pressione psicologica per molti, ma sono tanti coloro i quali sono stati costretti all'isolamento in casa con partner o parenti violenti già prima del Covid che, ancor più che in passato, ha esasperato gli animi più irrequieti".

Prosegue Gesualdo "È un momento particolarmente delicato in cui si ha paura di tanti aspetti della vita quotidiana, un momento in cui invitiamo le vittime di minacce e violenza a denunciare, per smettere di vivere un incubo in casa propria, il luogo che dovrebbe essere il più rassicurante del mondo". Gesualdo comprende lo stato d'animo delle vittime e dichiara: "Tornare a sentirsi sicuri è un percorso lungo e a volte tortuoso, ma non bisogna mai perdere la speranza: i nostri professionisti sono sempre al servizio della comunità in collaborazione con le istituzioni, specialmente con i soggetti più deboli. Come abbiamo potuto osservare in questa triste vicenda, la mamma di 85 anni ha dovuto affrontare più difficoltà, oltre al dolore per le continue vessazioni, ha dovuto raccogliere tutto il coraggio per denunciare suo figlio, ma è proprio da questo momento che non bisogna lasciare sola la donna" conclude Gesualdo.

Condividi:

Torna indietro