gen 16, 2020
SCOPERTA VITTIMA DI PEDOPORNOGRAFIA A COPERTINO

SCOPERTA VITTIMA DI PEDOPORNOGRAFIA A COPERTINO

Vincenzo Gesualdo, presidente degli Psicologi di Puglia, commenta la notizia dell’indagine partita dal Salento che ha portato ad un arresto in Sicilia

 

Ancora un caso di minorenni adescate sul web in tutta Italia, cadute nella pericolosa rete di un uomo che è riuscito a costringere le giovani vittime a ritrarsi senza vestiti ed inviare le foto. “È solo grazie al rapporto di fiducia tra genitori e figli che si può arginare il pericolo maggiore che deriva dalla mancanza di dialogo in famiglia, il primo faro in casi di pericolo.” Vincenzo Gesualdo, presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia, commenta l’esito dell’indagine partita da Copertino “dobbiamo lavorare affinché il dialogo in famiglia risulti efficace, e venga visto come appiglio, non come ostacolo”. Prosegue Gesualdo “La confidenza della giovane vittima ai genitori ha dato il via all’indagine che ha impedito la crescita del numero delle ragazzine adescate, è vero, ma dobbiamo lavorare ancora molto sulla genitorialità. Non è mai semplice, bisogna fortificare nei genitori la consapevolezza dell’imprescindibile ruolo di educatore e mentore, cementificare il dialogo con i propri figli per individuare i pericoli a monte, e saperli affrontare nei momenti più critici”.

“Un plauso va ai genitori salentini che hanno avuto la prontezza e la forza di denunciare, salvando così altre giovani vittime”, conclude il presidente.
 

Con preghiera di pubblicazione.  

Per maggiori informazioni o interviste:
Presidente Ordine Psicologi Regione Puglia
Vincenzo Gesualdo, tel. 348 771 9659

Condividi:

Torna indietro